martedì, novembre 09, 2010

La città che vive!

Nella mia personale graduatoria delle città italiane Milano sta al primo posto. Ovviamente, la segue a ruota Bologna e via via tutte le altre.....quali poi non lo so, perchè ancora non ho deciso.
Così, è da domenica sera che mi sto godendo, a spizzichi e bocconi la città che vive.
Erano 10 anni che mancavo ma l'ho trovata quasi uguale a quando l'ho lasciata.
Forse un po' "invecchiata" pure lei...ma si sa che certe "signore" il loro fascino non lo perdono mai.
Domenica, sotto la pioggia battente, mi sono fatta una vasca in via Gioia e chiaramente senza ombrello, mentre ieri, dopo il corso me la sono "sparata" a piedi fino in centro.
Ero perfettamente calata in quel ruolo che gli americani chiamano  "germano reale", ovvero quei turisti che camminano per strada incuranti di quello che possono pestare sul marciapiede perchè sono sempre a testa in su e con l'occhio nascosto dietro l'obiettivo della macchina fotografica.
Beh, io!
Persino i lavori in corso che costeggiano il tratto finale di Via Gioia sono stati commentati con un entusiastico..........OHHHHHHHHHH, ma non ci posso credere.
Attraversare la strada, senza aspettare il verde, facendo il zig zag tra le macchine non ha prezzo.
Arrivare, poi, davanti ad una vetrina di arredamenti e vederci Ambrosini è stato un WOW. Ma quello è Ambrosini...poi che ci fosse o non ci fosse, a me che sono juventina non mi ha spostato la vita ma è bellissimo poter dire: ero in centro, a Milano, e ho visto e si inizia a fare l'elenco di tutte le persone famose che si è incontrato.
Piazza Stati d'America, Corso Venezia, piazza San Babila......il Duomo impacchettato e tutte le vetrine super griffate che lo circondano.
La Virgin che in piazza Duomo non c'è più...era là che passavo i miei pomeriggi milanesi 10 anni fa....La scala, la Rinascente. Un posto mitico dove puoi trovare di tutto, ma proprio di tutto eccetto quello che ti serve.
Ieri sera ho guardato, camminato, assaporato gli odori di Milano....oggi, invece, me la sono gustata fino in fondo.
Persino la metro mi è sembrata bellissima, anche se poi, quando esci ti rimane addosso quell'odore strano, di insalata bollita mista a funghi cinesi....ci avete mai fatto caso? No ma daiiiiiiii
Stasera mi sono persino concessa una cena al Burger King ma senza coca.....mangiare da soli è un po' come andare al cinema da soli (questa è un'altra storia però).
La gente ti guarda in modo strano perchè sembra proprio che il tavolo a cui sei seduta sia mil migliore di tutta la sala, poi tutti che tentano di attaccare discorso......beh, proprio tutti no, ma quelli al di sopra dei 60 TUTTI....così o fai finta di di essere straniera e non capire l'italiano e ti capita proprio il tuttologo laureato in duemila lingue oppure.........fai finta di essere sorda e non sentire....
E noooooooooo.......Milano, da sola, al burger king neppure la mastercard può fare qualcosa......e così sono stata una sordo-muta per almeno 20 minuti, per poi uscire e salutare con un "arriverderci" il tuttologo seduto al tavolo accanto che aveva provato in tutte le maniere di attaccare discorso.
Entrare ed uscire dai negozi, comperare le caldarroste e cercare di infilare gli scarti nelle tasche cucite è da me, com'è da me perdere tutti ma proprio TUTTI i bottoni del cappotto che avevo così pazientemente spostato.....vabbè, per fortuna sono riuscita a raccattarli tutti....
Entrare alla rinascente e riuscire a sbattere la porta...è da ismiti....ma per davvero.
Cercare disperatamente il solvente per le unghie, conosciuto anche come acetone, e non trovarlo è da "ago nel pagliaio".....
Fermarsi all'entrata del teatro per capire quale personaggio famoso entra, vederlo e non sapere chi è...........ed essere guardata malissimo dai suoi fanssss fa tutto parte della città che vive!
Tutto questo NON HA PREZZZZZZZZZO!


Buona serata

Mely

4 commenti:

barbara ha detto...

ma sei a Milano per lavoro? Io ci sono stata per settimane, mesi, per lavoro, a far corsi e anche se di certo non ci si annoia mai mai è una città che non mi entra nel cuore e di certo non ci vivrei mai... a Bologna sì, la trovo così accogliente, ma di certo parliamo di una città molto più piccola! Eppure è strano: Londra ti avvolge col suo calore, Milano proprio no, almeno io non riesco a sentirmi a casa. Però mi piace andarci di tanto in tanto anche se... sempre meglio Londra dovendo scegliere! e quell'odore della metro? Oddio! Ce l'ho presente sì, è uguale in tutta la metro e davvero non si capisce perchè ci sia solo nella metro di Milano... nelle metro di tutte le altre città niente! Divertiti comunque... c'è sempre tanto da fare...

Rita ha detto...

io adoro milano! (ci sono nata!!!)
la conosco benissimo... ma faccio tutte le volte come te...
la vivo, la assaporo... la trovo splendida!
è il tipo di città dove vivrei sicuramente... per tutto quello ceh offre... negozi, musei, mostre, librerie.... a la Virgin... ore e ore.... ma non si butta via ne la feltrinelli ne la mondadori ;)
mi cadi sul burger king però!
viva il mc tutta la vita!!! ahahhaha
che voglia di farci un giro che mi hai fatto venire.... Giacomo nascerà con una voglia di castello sforzesco o di duomo??? :)
divertiti... ciaooooooooo

Anna ha detto...

Adoro Bologna, Milano è per me troppo dispersiva...forse meno accogliente e grigia di Bologna...in ogni caso mi accorgo di non essere per le grandi città...sento subito il bisogno di ritornare a casa.
Buona giornata
p.s.hai ric. la mia mail?...grazie!!

Laura ha detto...

Oh mamma,Mely,io adoro la tua ironia! Ogni tuo post e'una risata terapeutica x me e di questo ti sono grata (la scena del teatro e'da film!!). Per inciso, io adoro Milano, ci ho lavorato/vissuto per circa un anno e mezzo. Bei ricordi, bei negozi, bella vita. Mancava il mare,pero' non si puo'mica avere tutto!? Baci.
Laura@RicevereconStile