venerdì, luglio 04, 2008

E' risaputo che io arrivo sempre dopo la puzza e così anche il mio post sul meeting arriva dopo "appena" una settimana.
Ma andiamo per gradi.

Il mio meeting inizia di sabato mattina alle 5.30, quando parte la mia giornata quasi tutta organizzata come da scaletta:
-finire di prepare la roba per i bimbi
-preparare i bimbi e metterli in macchina
-portarli a Zocca dai nonni
-tornare a Bologna e andare a prendere le vettovaglie per il meeting dal nostro sponsor Rugiada
Srl a Calderara
-incontrarmi all'Iper con Mommi e partire per Thiene.

Purtroppo, però, i programmi sono fatti per non essere rispettati, perchè si sa che la legge di Marphy è sempre in agguato.
Io ero quasi in linea con la tabella di marcia, quando il mio cellulare mi dice: oh, hai un messaggio. Era Mommi che mi avvisava che i piani dovevano essere leggermente rivisti. Erano già 2 ore che era senza luce e non sapeva che pesci pigliare.
Risposta: Don't worry. Tanto anch'io sono in ritardo: la nebbia, prima, il motore che si era fumato non so cosa, avevano rallenato la mia marcia.
In macchina non ci si stava, l'abitacolo era invaso dal fumo e io già ci vedevo in autostrada, senza campo, a cercare di fare segnali di fumo per un carro attrezzi.
Eppure, nonostante Marphy, ce l'abbiamo fatta ad incontrarci ed arrivare a Thiene persino senza Tom Tom.

La preparazione della sala, i primi arrivi, le prime chiacchiere, il pranzo con l'icona della Somma Pao sul tavolo, pettegolezzi e ancora chiacchiere, con Roberta leggermente stordita, oltre che dai km percorsi anche dai nostri bla bla bla bla bla bla bla senza pausa, infiniti, velocissimi e detti tra un boccone e l'altro.

Poi le 15.30 ed ecco Tobina, la nostra prima maestra, e il suo corso tutto free style....cavoli io ci ho provato a seguirlo ma poi ho preferito lasciare lavorare le mie colleghe (per trovare scuse per non lavorare sono bravissima)...così armata di macchina fotografica ho iniziato a gironzolare per la sala, tra i tavoli, scattando foto a tutte, almeno ci ho provato (scusate se qualcuna non si trova nel mosaico ma qualche foto era venuta tutta sfuocata e ho dovuto eliminarla) e ho cercato di carpire a Chiara-Tobina i segreti del suo scrap. Dopo il corso free style, è stata la volta di Simona e dei suoi 2 corsi con acetati, nastrini e le nuove carte della linea Carioca.
Un altro successo di consensi e di partecipazione ed ancora una volta, ho abbandonato il tavolo per gironzolare a sbirciare le altre a lavorare.
Ebbene lo ammetto sono un po' piiiiiiiiiigra, anche perchè io quando scrappo ho bisogno di spazio, di tanto spazio e lì mica potevo sfrattare Roberta ....lei, così diligente e volenterosa.

Dopo il corso di Simona, la cena, poi ancora chiacchiere, il caffè al bar di LUCA.....dove la nostra presenza non è certo passata inosservata, chiacchiere e la nonna di Heidi che non se ne andava più, perchè.....la nonna di Heidi era entrata verso le 17 e aveva iniziato a "saltare" dallo shop di Patty a quello del Boss Sabry, toccando tutto, per poi ritornare da capo un'altra volta; per poi fermarsi, di ritorno dal banco di HDC, al tavolo degli album e dei taccuini delle firme (troppo belli....io ovviamente mica l'avevo fatto...), per toccare tutto, per tornare da Patty e poi da Sabry, per trovare finalmente un libro e nel momento d'uscire si è accorta dello shop delle partecipanti e, messasi comoda, ha iniziato a sfogliare, con leccata sulla mano alla mucca di Hedi, tutte le riviste di Rossella....
Era in un angolo, quasi al buio, ma lei ci ha tenuto compagnia, insieme al suo casco, fino a un po' prima della mezzanotte, quando ha saluto ed è uscita.
Prima della mezzanotte, un altro ospite ci è venuto a salutare: HUGO un bulldog inglese di 4 mesi che si è fiondato nei cartoni della pizza, facendo strage di tovaglioli di carta....

00.00 ed ecco che dalla porta entrano Federico (il ragazzo di Sara) e Simone (il ragazzo di Tati) cantando tanti auguri......eh, sì. La nostra Sarina compiva gli anni.....e avevamo aspettato la mezzanotte per festeggiarla.
Torta, candeline, desiderio espresso, foto di rito, torta ingurgitata e adesso, please, tutte a letto che tra un po' il sole sorge e comincia un'altra giornata campale per l'ASI....meeting 2a giornata.



DOMENICA

la nostra giornata è iniziata tardi, tardissimo, alle 9 (io ero una vita che non mi alzavo a quell'ora) e quando siamo arrivate alla sala, le partecipanti erano già in attesa....scusate ma non si era detto che le porte aprivano alle 10.30?
Wow entusiasmo alle stelle e tutte elettrizzate per il corso di Serena, ma prima riunione dei soci, premiazione per il libretto delle firme, dello scraplift ed estrazione dei premi....per tutte le partecipanti.
Luciana ha vinto il primo premio, mentre Rossella il secondo....e a Roberta, invece, è andato il premio per lo scraplift.....Roberta sei in gambissima e non è solo merito della tua maestra.......
Poi ecco Serena e il suo corso su distress, timbri, foto e ancora inchiostri e inchiostri....
Io?
Giuro che mi ero anche seduta ma mica ce la posso fare e così, con fare indifferente, mi sono alzata e ho iniziato a fare nulla....guardavo semplicemente tutte quelle persone così attente e volenterose d'imparare.........però ho fatto le foto e non è mica una cosa da poco e dopo il corso, quando gli shop erano stati smontati, la sala quasi sgomebrata, sedie in circolo a fare quattro chiacchiere e a mangiare insalata di riso alle 4 del pomeriggio, ecco che arriva la nonna di Hiedi, con il suo casco stretto in mano e chiede di rivedere le riviste che aveva sfogliato ieri......
Non ci potevamo credere.....i nostri occhi erano tutti puntati su Rossella e sulla sua faccia incredula...ancor di più, quando la "nonna" si è presentata con una bel mucchio di riviste in mano per la gioia di Rossella....poi, mentre alcune ragazze (Federica, Chiara, Cristina...se ho dimenticato qualcuna chiedo venia) sono rimaste a scrappare e a cicalare, noi Mommi ed io siamo risalite in macchina e ripartite alla volta di Bologna.
Chiaro che, durante il viaggio, io cantavo, parlavo da sola sì perchè Mommi è una pessima navigatrice e......dorme...E' bellissimo perchè tu parli, parli e parli e poi giri l'occhio per vedere cosa c'è fuori dal finestrino che attrae la sua attenzione e la vedi con gli occhi chiusi.
Allora pensi: cavoli ma mi prende in giro e inizi a sventolarle davanti una mano, con il solo intento di vederti salutare da tutti quelli che sorpassi ma lei ancora niente e continua a dirti "no, sì, no, sì" a seconda della testa come si muove in virtù del fondo stradale più o meno sconnesso....
Domenica, però, quando ci siamo sentite per telefono per dirle: ma sei fuori? Adesso cosa ci scrivo in un blog? , lei mi ha risposto: Vedi che bel blog che ti ho fatto? L'ho pensato mentre dormivo da Thiene a Bologna......
Questo è stato il nostro meeting. Due giorni intensi, pieni di emozioni, pettegolezzi, qualche critica costruttiva di cui il CD al quasi gran completo ha preso nota e un sacco di soddisfazioni.
Grazie RAGAZZE per l'entusiamo che ci avete dimostrato e grazie a FEDERICA per essersi proposta per il meeting.....un meeting è passato ma il bello è che stiamo già lavorando per il meeting nazionale del prossimo anno.









7 commenti:

Paola ha detto...

Vista l'ora in cui hai pubblicato questo post, eccomi in versione Icona della Somma Pao! Grazie del racconto!! belle anche le foto!

paolap ha detto...

Aspettavo con impazienza il tuo racconto!! Bellissimo, mi hai fatto rivivere le emozioni di quei due giorni. Grazie per le foto!

Patty ha detto...

e brava sei l'unica tra te Marina e Rossella che ha aggiornato il blog......bel racconto e belle fotine

crazycanca ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
crazycanca ha detto...

Ciao Mely, vai a vedere sul mio blog...c'è un premio per te!!
http://crazycanca.blogspot.com

Luciana ha detto...

Che bello poter leggere ancora i tuoi stratosferici racconti!!!
Un bacio

Sabrina ha detto...

grazie Mely... anche delle foto!